Agricoltura 2.0: modi innovativi per permettere a tutti di produrre (e consumare) verdure locali IN CITTA’!

Stai cercando delle scuse per non coltivare un orto? Bè, direi che da adesso le scuse sono finite! Anche se vivi in un appartamento, scopri come coltivare un orto-online“, dove poter trovare un giardino-condiviso, pubblico o privato ed inizia ad usare le nuove app per acquistare prodotti a km0!

vegetables_gif


Ho sempre sognato di coltivare un piccolo orto, ma ho trovato tante di quelle scuse per non farlo: “Non ho abbastanza spazio in giardino“, “Io vivo in un appartamento, dove dovrei coltivare?!“, “Non ho il tempo...“, “non ho il pollice verde, le piante muoiono in mano mia!” (triste verità!).

Il tempo delle scuse è finito: grazie ad internet, nuove iniziative stanno promuovendo il consumo di verdure locali e l’accesso universale all’agricoltura (giovani e meno giovani, studenti, genitori, turisti… Ce n’è per tutti!).

Ecco la prima iniziativa di cui vi voglio parlare: K0rto (Torino, Italia). In pochi passi k0rto vi consente di creare un vero e proprio orto personale online e di riceverne settimanalmente i frutti. In dettaglio, funziona così:

  1. Crea il tuo giardino-online scegliendo il tipo e la quantità di ortaggi che si desidera;
  2. I prodotti sono coltivati (per davvero!) dagli agricoltori di k0rto;
  3. Puoi seguire il progresso di crescita dei vostri prodotti tramite webcam;
  4. Ricevi le verdure una volta a settimana;
  5. (Opzionale) Se lo desideri, ogni sabato mattina si può andare al campo di k0rto e raccogliere i tuoi ortaggi con le tue mani!

È incredibile! Non credi?

Glaucio

La seconda esperienza che vi propongo prevede di entrare in contatto con i propri vicini per trovare un giardino “disponibile” per coltivare i propri ortaggi.
Il prezzo? La condivisione del raccolto 🙂
Anche in questo caso, il meccanismo è molto semplice:

(a) avete un giardino che siete disposti a condividere? Inserisci un annuncio nel sito;
(b) stai cercando un giardino vicino a te? Inserisci un annuncio nel sito;

(a) + (b) = l’equazione perfetta!

Questa proposta nasce in Francia: Plantez Chez Nous si sta ora espandendo in Svizzera e Belgio. La trovo un’interessante alternativa ai francesi jardins partagés (giardini pubblici”, spesso accusati di essere troppo affollati) ed ai  Giardini Condivisi italiani (Milano, Parma,..).

Plantezcheznous.png

Per finire questo articolo, vi invito a scoprire alcune app per cellulare, nate al fine di migliorare e facilitare il nostro impegno per un pianeta ed una salute più sani. Alcuni esempi sono yes we green, one heartl’orto in tasca, Cortilia e Naturmia, per consumare locale ed adottare uno stile di vita più verde.

Scopri altre app qui!